Come creare un sito internet aziendale gratis

Se hai una piccola attività, ormai è chiaro che non puoi non avere un sito web, qualsiasi possa essere il tuo business ormai è fondamentale essere presenti in rete, perchè le persone passano su internet buona parte del loro tempo e se devono cercare qualcosa, per prima cosa vanno sul motore di ricerca e provano a cercare “idraulico a torino“, “mobilificio a isernia“, “ristorante a trapani” oppure cliccano sulle inserzioni pubblicitarie presenti ormai copiose su Facebook.

E aggiungo una cosa ancora, che proprio Facebook ha già superato i volumi di traffico di Google, e questo rende ancora più importante essere presenti proprio laddove la gente è attiva, ovvero più su Facebook che su Google…

Ma torniamo al tuo sito: suppongo, anzi sono sicuro che se stai leggendo questo post, probabilmente hai già il sito web per la tua attività che probabilmente non ti porta nessun cliente, o sei fortemente intenzionato a “farti fare il sito” perchè ne hai compreso la funzione di magnete per i nuovi clienti e la sua ormai imprescindibile importanza.

Se non è così, puoi anche interrompere la lettura di questo articolo perchè quello che segue ti sconvolgerà la vita solo se hai già la convinzione che il tuo sito web potrà diventare una vera e propria macchina da soldi se costruito e gestito con dei criteri ben precisi.

Potrai costruire da solo il tuo sito aziendale spendendo soltanto poco più di 60 euro…

Di la verità, quanti preventivi ha già ricevuto per il sito o quanto hai speso se ti sei affidato ad un’agenzia o ancor peggio a quelli che mandano i loro agenti in giro per negozi e propongono i loro “bellissimi siti” con inserimento nei loro elenchi? Non meno di 2000 euro per la prima pubblicazione del sito, e spesso ti è stato imposto il pagamento un canone di mantenimento annuale con cifre tre zeri con la minaccia, in caso di mancato rinnovo, di sparire dal web, cosi come anche dai loro elenchi se decidessi di recedere dal loro contratto (cosa tra l’altro non facile perchè qualora se ne avesse l’intenzione è necessario prepararsi a ricevere decine di telefonate più o meno minacciose dei loro agenti).

Non è arrivato il momento di liberarti dal pesante fardello di questa “tangente” annuale di 1000-1500 euro che sono soldi letteralmente buttati nel cesso?

Forse non sai che costruire un “sito fai da te” è una cosa semplicissima grazie alle nuove possibilità che proprio internet ti offre, e alle piattaforme come WordPress che rendono semplici ed accessibili a tutti le funzioni per la costruzione in totale autonomia, e senza alcun tipo di competenza informatica del tuo sito web.

E sai qual’è la cosa più incredibile?

Che registrare un dominio, con relativo spazio internet dove andare a pubblicare i tuoi contenuti, costa non più di 30 euro l’anno… Mi ricordi per cortesia quanto spendi per il mantenimento annuale del tuo sito web?

si ma loro mi fanno anche gli aggiornamenti!” starai pensando… Ma quante volte hai aggiornato il sito negli ultimi 3 anni? E comunque aggiornare un sito è una cosa semplicissima, come scrivere un testo su Word… Suppongo che tu sia capace o sbaglio?

si ma mi garantiscono la presenza nei loro elenchi…” e tu sai quanti clienti sono arrivati al tuo negozio grazie alla presenza sui loro fantomatici elenchi? Direi di no.

si ma se recedo dal contratto perderò il mio nome dominio…” e chissenefrega, se avevi scelto iltuonome.it potrai sempre acquistare iltuonome.com. Direi che per risparmiare 1500 euro l’anno è un sacrificio che si può anche fare, specie se quel sito è poco più che un depliant online che non ti porta nessun risultato… Tra l’altro se dovessi perdere il tuo dominio e ne registrassi un altro con una estensione diversa (ad esempio da pippo.it a pippo.com), dopo poco tempo essendo scomparso il primo e comparso il secondo, i motori di ricerca attribuiranno a te il secondo dominio e per te non cambierà assolutamente nulla e se avevi anche una pagina su Google My Business, gestita da loro, ti basterà reclamarne il possesso direttamente a Google per riappropriartene.

Il sito web della tua attività deve avere la funzione principale di portare clienti nel tuo negozio e per questo necessita di alcune accortezze che solo tu con la tua esperienza potrai apportare al sito stesso.

Non serve soffermarsi troppo dicendo a chi legge quanto sei bravo, che hai 20 anni di esperienza, e lodare il proprio lavoro come fanno per fare più in fretta le agenzie… Queste informazioni al tuo potenziale cliente non interessano. E’ molto più interessante spiegare come tu possa essere in grado di risolvere i loro problemi con articoli mirati.

Ecco perchè ti consigliamo di costruirti da solo un blog, ovvero un sito che oltre alle 3 paginette canoniche che anche quelli delle agenzie ti fanno (chi siamo, dove siamo, contatti) dovrà contenere una sezione blog in cui periodicamente potrai scrivere articoli che parlano del tuo lavoro e dei problemi che normalmente i tuoi clienti riscontrano e di come tu sei in grado di risolverli.

Se devi tagliare un albero non credo che ti interessi sapere i kw della motosega, il consumo e gli altri dati tecnici; è importante invece che tu sappia se quel prodotto è in grado di tagliare un tronco di 2 metri di diametro, se quella è la tua necessità!

Crearsi da soli il blog non è mai stato cosi semplice come oggi, grazie alla nostra guida “Blog fai da te“! Un corso pratico con una guida in pdf colma di schermate con tutti i passaggi fondamentali che ti serviranno per pubblicare DA SOLO il tuo sito web, dalla registrazione del dominio fino alla pubblicazione online dei tuoi contenuti, corredato di una sezione video in cui sono spiegate dettagliatamente tutte le operazioni, dalla prima all’ultima.

La guida Blog fai da te è l’unica che ti mette a disposizione gratuitamente un tema personalizzabile pensato proprio per le imprese che tramite il sito web vogliono acquisire clienti, facilmente modificabile e con tutte le indicazioni per creare le tre paginette canoniche “chi siamo“, “dove siamo” e “contatti” e la sezione blog dove potrai, in totale autonomia e senza alcuna competenza informatica, creare articoli e contenuti che ti consentiranno di far capire ai visitatori che sei in grado di risolvere i loro problemi.

Si ma io non sono in grado di costruire da solo un sito, non ho competenze informatiche, faccio un altro lavoro e sono capace a malapena di andare su Facebook

Se sei in grado di accendere il computer, andare su Facebook, leggere la posta e scrivere un testo su Word, allora sarai anche in grado, grazie alle indicazioni presenti nella guida, di costruire da solo il tuo blog.

 

Prima di leggere il resto del post, che ne dici di cliccare sul pulsante qui sotto per ripagare il mio impegno? Grazie mille davvero!

 

e allora perchè le agenzie chiedono 2000 euro + il canone di mantenimento ogni anno?”

Semplice, perchè si basano sul fatto che la maggior parte dei loro clienti non abbia nemmeno idea di cosa ci sia dietro ad un sito web (e in fondo hanno anche ragione),  quindi pur di perdere il loro prezioso sitarello che mostrano con vanto ai loro clienti (pensa… il procedimento a ritroso, sei già mio cliente e ti faccio vedere che ho il sito… Sembra una banalità ma capita spesso), sono disposti a spendere cifre folli. Invece, imparando le poche regole fondamentali presenti nella guida potrai essere in grado di liberarti dal peso del canone annuale e soprattutto a costruire e gestire il tuo sito web a costo zero e in totale autonomia.

e chi mi garantisce che il sito fatto da me sia migliore rispetto a quello delle agenzie?

Per prima cosa, seguendo le istruzioni della guida imparerai a diventare “padrone” del tuo sito e quindi potrai personalizzarlo ogni volta che vorrai, ma soprattutto, il template che ti offriamo in esclusiva è studiato appositamente per l’acquisizione clienti delle piccole imprese e, altro aspetto fondamentale, ottimizzato per i cellulari, cosa che molti siti che si vedono in giro fatti dalle agenzie non sono… sei disposto a perdere tutti i potenziali clienti che visiteranno il tuo sito attraverso lo smartphone solo perchè vedranno i caratteri troppo piccoli e quindi nemmeno avranno voglia di leggere quello che tu vuoi comunicare loro?

Decidi tu stesso… Intanto ti faccio vedere qual’è la differenza tra un sito ottimizzato per il mobile e uno non ottimizzato:

1427166967image2

 

  • Spero di aver chiarito tutti i tuoi dubbi e di averti fatto capire che prima di affidarti a un terzo e pagare 1500-2000 euro per un sito, forse sarebbe più opportuno, specie in un periodi di crisi come questo, investire 47 euro e provare a far da solo quello che altri si fanno strapagare…
  • Spero di averti fatto capire che da solo potrai gestire il sito a tuo piacimento, modificandolo ogni volta che vorrai, in modo semplice ed intuitivo, come scrivere un testo Word. Che potrai aggiornarlo autonomamente con pochi clik, senza avere alcuna competenza informatica.
  • Spero di essere stato in grado di farti arrivare alla conclusione che “chi fa da se fa per tre”, “fa meglio e soprattutto risparmia un sacco di soldi” soprattutto se parliamo del sito web della tua attività.
  • E ancora, sono convinto che dopo aver letto questo articolo avrai capito che solo tu puoi costruire un sito funzionale alla tua esigenza principale, ovvero l’acquisizione di nuovi clienti!

Non farti abbindolare da chi ti promette di avere un bel sito ma per prima cosa ti chiede 2000 euro per fare il copia-incolla delle informazioni che tu gli dovrai dare, per caricare 4-5 foto che tu gli dovrai fornire, per inserire una mappa che ricaveranno inserendo il tuo indirizzo su Google Maps…

 

Perchè spendere 2000 euro l’anno quando con 60 euro puoi avere un prodotto migliore?

 

Dai uno sguardo a Blog Fai da Te e scopri che il sito puoi benissimo fartelo da solo!
Con il video-corso: “Blog Fai da Te“, potrai:

  • Mandare a quel paese chi ti vuole estorcere denaro ricattandoti;
  • Realizzare, da solo, il nuovo sito della tua attività;
  • Creare, oltre ad un sito, un vero e proprio blog con contenuti che ti aiuteranno a vendere SUL SERIO i tuoi prodotti e servizi;
  • Risparmiare, nel corso degli anni, migliaia di euro!

Non ti spaventare, se pensi di non essere in grado. Abbiamo testato “Blog Fai da Te” chiedendo a degli ultra-cinquantenni di usarlo per creare il loro sito, ottenendo risultati entusiasmanti!

Soprattutto, pensa ai vantaggi che ne ricaverai.

Se vuoi conoscere nel dettaglio i risultati che puoi ottenere grazie a “Blog Fai da Te”, clicca qui sotto:

www.blogfaidate.com

E’ giunto il momento di fare crescere davvero la tua attività!

Commenti

  1. eliana dice

    Ho contattato tante agenzie è vero chiedono tanti soldi.dai 900.e.in su. Addirittura 300 x la consulenza.poi vengo a sapere che si affidano a terze persone. La mia è una agenzia wedding planner come pposso fare x realizzarlo da sola?

    • admin dice

      Ciao Eliana,
      quel che dici dimostra come sia ormai davvero un brutto momento per chi vuole farsi fare il sito per la propria attività e non sa a chi rivolgersi.
      Meglio, molto meglio, se non si hanno esigenze particolari (e-commerce, ad esempio), imparare a farsi da soli non solo il sito ma un vero e proprio blog per poter davvero trovare dei clienti online.
      Se vuoi imparare da subito, visita questo indirizzo:

      http://blogfaidate.com/

  2. claudio dice

    salve desidero realizzare un sito web per preventivi, sarebbe come preventivi .it-habitissimo-edilnet ecc ecc . solo per ricevere richieste di lavori senza operare con terzi. opero nel settore edile quanto mi viene a costare. a chi posso rivolgermi? saluti Claudio

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *